Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
SAFETYPLAYERS NAZIONALE ITALIANA SICUREZZA SUL LAVORO

Codice Etico

1. Campo di applicazione e “partecipanti”
Il presente codice etico si applica a tutti i soggetti “partecipanti” a vario titolo alla vita dell’Associazione:
al Consiglio direttivo, ai soci, ai volontari sportivi (componenti delle squadre sportive come: dirigenti,
giocatori, staff tecnico), ai collaboratori, ai dipendenti ed ai partner dell’Associazione Safetyplayers
Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro.


2. Scopo
Lo scopo del presente codice è quello di organizzare responsabilmente ed eticamente tutti i soggetti di
cui al precedente punto, per sostenere, attraverso lo sport, iniziative riconducibili ai temi della sicurezza
negli ambienti di lavoro e di vita, dell’igiene, della salute, della sostenibilità ambientale, del sostegno a
persone o enti, ovvero, associazioni che si dedicano con impegno alla tematica; aiutando l’Associazione
Safetyplayers Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro a raggiungere i propri scopi, facendo leva sulla
buona volontà dei “Soci fondatori”.


3. Rapporti con i partecipanti
Nel rapporto con la comunità intendiamo mantenere relazioni professionali ed etiche con le istituzioni, i
cittadini ed i donatori dal cui sostegno noi dipendiamo, e con il “Popolo” che noi serviamo.

4. Senso civico responsabile
Come cittadini responsabili di questa comunità e di questa nazione, sosteniamo e rispettiamo la legge, le
istituzioni e il bene comune; sosteniamo i principi di legalità e di rispetto delle regole.


5. Principi etici oltre la legge
Sosteniamo a qualsiasi livello i valori di solidarietà, di lealtà, di amicizia, di rispetto del prossimo, di
rispetto dei ruoli, di impegno alle promesse assunte, di trasparenza, di correttezza e di fedeltà.


6. Impegni morali dei partecipanti
Tutti i partecipanti sono tenuti ad assumere un comportamento moralmente appropriato, al fine di
favorire la piena realizzazione delle attività e finalità sociali e non ostacolarne il loro sviluppo, secondo le
decisioni assunte dall’Assemblea dei soci o dal Consiglio Direttivo.
In particolare, tutti i partecipanti sono tenuti a:
• condividere pienamente tutti i principi ed i valori richiamati nel presente codice etico;
• rispettare ogni Regolamento adottato dall’Associazione;
• osservare le deliberazioni assunte dall’Assemblea dei soci;
• osservare le deliberazioni e decisioni assunte dal Consiglio Direttivo;
Codice Etico Rev.00 del 10/12/19 Pagina 2 di 2
• obbligarsi al pieno rispetto degli impegni assunti;
• rispettare ed onorare il lavoro svolto dagli altri partecipanti, nello svolgimento delle attività
associative;
• rispettare i ruoli stabiliti nell’ambito dell’Associazione;
• non screditare il buon nome dell’Associazione e dei suoi rappresentanti;
• non minare in alcun modo il sodalizio su cui si base la vita dell’Associazione;
• non attentare all’immagine dell’Associazione;
• non attentare alle proprietà dell’Associazione.
Inoltre, tutti i partecipanti si impegnano a:
• vivere i valori ed i principi contenuti nel presente codice nella quotidianità e nella vita personale,
così da poter essere testimoni credibili, rafforzando l’immagine dell’Associazione.


7. Fiducia pubblica e privata
Nel cercare di raccogliere fondi, collabora con singoli individui, aziende, fondazioni, e pubblico in generale,
per sostenere, attraverso lo sport, iniziative riconducibili ai temi della sicurezza negli ambienti di lavoro e
di vita, dell’igiene, della salute, della sostenibilità ambientale, del sostegno a persone o enti, ovvero,
associazioni che si dedicano con impegno alla tematica. A tal fine, saremo scrupolosi nello sforzo di
realizzare gli obiettivi dei donatori, di gestire prudentemente i
fondi, e di utilizzare le donazioni per obiettivi chiari e controllabili dal pubblico.


8. Conflitto di interessi
In quanto persone coinvolte, a vario titolo, nell’ambito della sicurezza negli ambienti di lavoro e di vita,
dell’igiene, della salute e della sostenibilità ambientale, siamo impegnati alla trasparenza delle nostre
relazioni, e poniamo gli interessi a lungo termine dell’Organizzazione, della sua missione e dei suoi soci
davanti ai nostri interessi personali.
Al fine di evitare anche solo l’impressione di interessi conflittuali rispetto alle finalità dell’Associazione,
tutti i partecipanti si impegnano a:
• sottoporre al Consiglio Direttivo tutte quelle attività, commerciali e non, che possono essere
potenzialmente in conflitto di interessi con l’immagine, le finalità generali o le iniziative
specifiche pianificate dell’Associazione.


9. Gestione delle Informazioni
Le informazioni personali devono essere gestite nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di
protezione dei dati personali e dei principi di liceità, correttezza, trasparenza, limitazione delle finalità e
della conservazione, minimizzazione dei dati, esattezza, integrità e riservatezza, secondo le previsioni
della normativa riferita alla protezione dei dati personali: Regolamento EU 679/2016 (GDPR o RGPD),
D.Lgs. 196/2003 (Codice), D.Lgs. 101/2018, D.Lgs. 51/2018, Linee Guida del EDPB (ex WP29), Regole
deontologiche e autorizzazioni generali dell’Autorità Garante, Provvedimenti dell’Autorità Garante dove
applicabili, Normativa internazionale di ambito.

Subtitle

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per tenerti sempre aggiornato su tutti i nostri eventi.
Subtitle

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per tenerti sempre aggiornato su tutti i nostri eventi.

Associazione Safetyplayers Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro APS

Via Prina, 15, 20900 Monza MB, Italia
Codice fiscale 97835380151
Consiglio Direttivo Nazionale

Pietro Vassallo – Presidente
Stella Doris Randazzo – Vice Presidente
Giancarlo Restivo – Segretario Generale
Gabriele Restivo – Capitano
Claudia Nicolò – Tesoriere
Giuseppe Castello – Consigliere
Alessandro Crisafulli Direttore Sportivo
Alessandro Currao – Dirigente